DSC_0613.jpg
MANIF-Bottone-web.jpg
DSC_0613.jpg

Un Progetto Civico


“...solo le idee che in un primo momento sembrano assurde, alla fine si realizzano...”

-Albert Einstein

SCROLL DOWN

Un Progetto Civico


“...solo le idee che in un primo momento sembrano assurde, alla fine si realizzano...”

-Albert Einstein

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

CROWDFUNDING SCHOLANOVA



CONTESTO

Recupero sostenibile della Ex Scuola di Varano, edificio comunale attualmente inutilizzato e più volte messo all’asta. Inserimento dello stesso, in un progetto di costruzione partecipata e di apprendimento permanente ad ampio raggio.

Articolo 1 della decisione n. 1720/2006/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 15 novembre 2006.

IMG_4921.jpg
IMG_5351.jpg
Copia di DSC_0024 copia.jpg

OBIETTIVI

I “Grandi” della storia, rifiutavano la realtà in cui vivevano e credevano nella possibilità di cambiare per migliorare. Tutti abbiamo il desidero di creare nuove realtà di vita sostenibile, di lavorare o produrre in condizioni migliori. È possibile trasformare la Ex Scuola in posti da condividere, per proporre e produrre cultura, con la quale le idee possono svilupparsi.

Per rappresentare al meglio un Centro Polinfunzionale a Varano, non basta trarre spunto dalle origini storiche del luogo, che non sono poi così significative,
ma occorre conoscere bene il “popolo” che ci vive e il “territorio”, famoso per il buon vino, per la vicinanza al Parco del Conero e al Mare Adriatico...

Troviamo scritto: “Varano, domina dal suo colle splendidi panorami verso il Monte e anche verso la città, ed è contornata da una fertile e pittoresca campagna, ricca di vigneti e caratterizzata da querce secolari.” 

Il termine scuola significava inizialmente “tempo libero”, per poi evolversi: da “tempo libero” a “luogo in cui veniva speso il tempo libero”, cioè il luogo in cui si tenevano discussioni filosofiche o scientifiche durante il tempo libero, per poi descrivere il “luogo di lettura”... 

...anticamente, quando ancora non esistevano le strutture, le lezioni filosofiche
avvenivano proprio sotto il grande albero, quell’albero per noi Varanesi è una grande quercia; solida, secolare, protetta, così come deve essere la cultura, un bene prezioso da difendere e accrescere nel tempo, garantendone la sua naturale evoluzione. 


SCHOLANOVA di Varano


Il nostro percorso fa parte di un cambiamento...

SCHOLANOVA di Varano


Il nostro percorso fa parte di un cambiamento...

http://www.italiachecambia.org/2015/04/rivoluzione-necessaria-peter-senge/#more-10530

9 Aprile 2015


http://www.italiachecambia.org/2015/04/rivoluzione-necessaria-peter-senge/#more-10530

9 Aprile 2015


http://www.italiachecambia.org/2015/04/rivoluzione-necessaria-peter-senge/#more-10530

"How to create a sustainable world for future generations"

UN CANTIERE SCUOLA PER L'AMBIENTE


Il progetto SCHOLANOVA: "Cantiere scuola per l'ambiente" nasce da un percorso partecipato d'interesse socioculturale, fiducioso che anche il Patrimonio Storico Minore come una Ex-scuola, costruita nel 1948 a Varano (AN), possa ancora svolgere una funzione di educazione e prevenzione socio-sanitaria se inserita nel contesto di identità primarie italiane basate sulle tradizioni alimentari, ecosostenibilità, biodiversità e creatività rigenerativa.

Il progetto è nato in seguito ad una Petizione pubblica orientata alla tutela dell'ambiente e del suolo attraverso il recupero di un edificio scolastico abbandonato da molto tempo all'interno del Parco del Conero.

Il Restauro Conservativo del Patrimonio Storico Minore oltre a rappresentare un valore culturale di conservazione della memoria storica “locale” è simbolico, è basato sull’iniziativa partecipativa dei cittadini per creare un Centro polifunzionale socioculturale,. puntando su reciprocità e solidarietà in assoluta autonomia ecosolidale.

I patrimoni storici “minori”, come risultati di un’azione collettiva, sono inseriti in uno specifico contesto storico-antropologico legato al territorio dal rapporto uomo-ambiente e, proiettati nel futuro, possono affrontare le sfide del come agire in modo propositivo anche sul cambiamento climatico.

Aperto a mutazioni legate ad esigenze funzionali e di ricerca estetica, il progetto SCHOLANOVA si proietta in una visione futura di mutabilità ed adattamento attraverso il recupero dello spazio vuoto, dove nuove idee si possono sviluppare.

Cominciando dall’aspetto normativo di autocostruzione e partecipazione attiva, ma soprattutto alla "presa in cura" delle proprie esigenze di crescita e formazione, SCHOLANOVA sostiene la tutela del territorio dal punto di vista urbanistico, facilitata anche dalla posizione limitrofa tra ambiente urbano-rurale, con possibilità di favorire la coesione e l'integrazione tra la città ed il Parco del Conero, stimolando una visione futura di sostenibilità.

The Scholanova project “Learning Construction Site for the Environment” champions socio-cultural interests and is based on the idea that an abandoned school built in 1948, can be revived to play a vital role in the Italian community as a center for education and socio-health, promoting sustainability, biodiversity and regenerative creativity. A big step forward for this project was the recent success of our public petition to recover this abandoned school building that had remained unused for a long time in the Conero Park. Recovering secondary historical heritage buildings offers an opportunity to preserve our sociocultural roots and memories, and our link with the environment. This can help us make progress against climate change and other issues. This initiative relies on the contributions of time and engagement of ordinary citizens. Our hope is that through collective action we can transform this historical building into a multipurpose center that connects the community with one another, and its members with our environment. Scholanova will support the protection of nature by fostering cohesiveness between urban and rural areas, educating and exploring ideas for future visions of sustanability, and offering a chance to integrate life in the urban city with the Conero Park. The Scholanova project will recover and transform an empty space into a vibrant, inclusive one where new ideas can be developed and come into fruition.

 

Crowdfunding e perché abbiamo bisogno del tuo aiuto

Per poter dare nuova vita all'edificio e trasformarlo in laboratorio e cantiere sociale permanente, è necesaria una serie di interventi strutturali quali:

l'impermeabilizzazione del tetto, la sostituzione del manto di copertura, la verifica e sostituzione di alcuni elementi strutturali, la revisione dell'impiantistica ed il restauro delle pareti esterne. 

Il recupero della ex scuola produrrà riqualificazione e rivitalizzazione della zona ed aprirà una porta verso il Parco del Conero.

Sappiamo che lo stato di conservazione di un edificio condiziona la percezione dei giovani e crea sensazione di degrado in zone paesaggistiche sensibili.

Il degrado crea frustrazione e riduce l'entusiasmo e la partecipazione giovanile trasformandosi cosi in una perdita economica e di benessere mentre un riuso intelligente crea valore aggiunto offrendo funzioni e servizi innovativi, facilitando integrazione ed accoglienza, diversità e problematiche psicosociali attraverso percorsi mirati.

 

Crowdfunding and why we need YOUR help Scholanova will open a door to the Conero Park, connecting us with our history and educating the community. It will be an ongoing project that will develop not only a new physical space, but will also create a social space for learning and knowledge exchange, and engaging with history and the environment. In order to give new life to the building and turn it into a permanent and safe social “laboratory,” we need to accomplish a set of structural renovations including: •    Replacing the worn-down roof •    Waterproofing the roof •    Inspecting and replacing structural elements of the building •    Fortifying and restoring the external walls of the building. Once the old school building is revived, we will transform it into a socio-cultural center, beginning with the launch of  an inaugural series of training programs targeted at engaging people, especially the youth, with Scholanova.

Un ulteriore punto di forza è il connubio arte-benessere e la presa in cura basata sulla ideazione della metodologia del teatro sociale, l’arte dell’ascolto, recitazione, musicoterapia, Jazz and Folk, pittura e Landart che attraverso teorie antropologiche e psicosociali si presentano come dispositivo ad alto potenziale di salute individuale e sociale soprattutto nelle zone critiche di limite urbano-rurale.

La rinascita dell'edificio si trasforma in un approccio sostenibile di restauro/riuso che possa modernizzare il “passato” mantenendosi in sintonia con la memoria storica facilitando la crescita sociale attraverso spazi nuovi per progettazione, laboratori sostenibili, tintura naturale, smielatura, erbe spontanee, ristoro ed ospitalità, biblioteca, infopoint e nuove tecnologie;  rivalorizzerà l'intera area urbana creando possibilità di lavoro e fornendo servizi sociali; ridurrà la mobilità sine causa, creata da noia e mancanza di spazio di aggregazione giovanile, senza dover occupare ulteriori aree urbane di interesse naturalistico. La rilocalizzazione riduce il dispendio energetico e supporta creatività, innovazione implementando il legame con la terra marchigiana sempre fonte di riflessione e di ispirazione creando una “Scuola del Fare e Formare” supportata dai partner, finalizzato alla resilienza e conservazione delle tradizioni.

 

SCHOLANOVA, un progetto continuativo di scambio di conoscenze attribuisce nuove prospettive ai giovani attraverso il recupero della costruzione, lo sviluppo dell'artigianato, la tutela della biodiversità e dell’ambiente in sinergia con il sapere del passato creando nuove opportunità lavorative qualificate all’interno del Cantiere scuola per l’ambiente.

I laboratori formativi del progetto si dedicheranno a materie ben definite come la comunicazione e partecipazione, l’apicoltura e raccolta delle erbe spontanee  http://www.casedelleerbe.it/  a supporto di biodiversità ed agricoltura sostenibile, colori naturali, bioedilizia ed artigianato, formazione sociosanitaria, arte e creatività, teatro e musica. Allo scopo sarà utile allestire un infopoint con nuove tecnologie.

Si imparerà attraverso laboratori “sul campo” che consentono di fare pratica e sperimentare in presa diretta. I cantieri formativi offriranno respiro a chi in difficoltà lavorativa o di formazione mentre il contributo di chi è economicamente autosufficiente sarà dedicato al fondo di recupero della scuola.

Le attività formative saranno strutturate e l’attività rigenerativa supporteranno la coesione sociale.

We have already built a strong and diverse network of Italian artisans, educators, artists and musicians that will contribute different learning opportunities including acting, social theatre, music therapy, painting, among many others. These hands-on programs will give people the confidence to experiment, the chance to develop new skills and the opportuntiy to engage in greater social cohesion. In addition, through the restoration of the Scholanova building, we will have the chance to explore and contribute innovative new ideas to sustainable restoration and reuse. We have already been exploring new approaches to building such new social spaces through incorporating sustainable “laboratories,” green building, natural dyes, beekeeping, gardening and building a modern “library” information point that offers access to new technologies.  We hope this project can help provide learning and inspiration for others interested in reviving old buildings and modernizing the “past” while keeping in tune with our historical roots. We believe this process of breathing new life into abandoned, historical buildings can be an effective, sustainable way to build community, provide a safe space for learning and gathering, and supporting creativity and innovaiton while also minimizing our impact on the environment  http://www.casedelleerbe.it/.

We believe Scholanova will be just the beginning of a longer path.  

Nelle immagini che seguono potete vedere il recupero del primo spazio della scuola per realizzare la scena del film "Post Fata" di Max Miecchi, non appena presa la scuola in gestione in data 5 Settembre 2016. 

 

 https://www.facebook.com/postfata/?fref=ts

Noi ci mettiamo l'energia delle nostre mani .... ed insieme con voi possiamo realizzare che quello che "all'inizio sembrava un idea assurda alla fine diventi realtà" (A. Einstein).

View our progress! Since we began working on the abandoned school building in September 2016, we have already begun restoring and recovering the first few areas of the school with our own time and savings! (Pictured below).

 https://www.facebook.com/postfata/?fref=ts

From this initial work, we already feel the energy in our hands and hearts … and together with you know, we can create real change with Scholanova. As Albert Einstein said, “if at first an idea does not sound absurd, then there is no hope for it.”

 

Attività di progettazione avvicinandosi alla Permacultura “la filosofia del lavorare con e non contro la natura"; osservare con lentezza per acquisire consapevolezza di cosa ci circonda; guardare l'ambiente, le piante e gli animali nel loro habitat per comprendere la dinamica e le conessioni, piuttosto che considerare ogni area come un sistema unico, singolare, separato dal resto”. Guardare l'insieme delle cose e valorizzare "l'intelligenza collettiva".

We believe in designing activities closer to nature and permaculture --  to follow "the philosophy of working with and not against nature.” By slowing down, we can gain greater awareness and collective intelligence of what surrounds us – the environment, plants and animals – to realize that rather than separate individual beings, we are part of a dynamic, connected system.

Creatività guidata dal momento e dal luogo. 

Creativity guided by time and place.

Tutto quello che vorremo realizzare in futuro.......

All that we want to accomplish in the future .......

UN CANTIERE SCUOLA PER L'AMBIENTE


Il progetto SCHOLANOVA: "Cantiere scuola per l'ambiente" nasce da un percorso partecipato d'interesse socioculturale, fiducioso che anche il Patrimonio Storico Minore come una Ex-scuola, costruita nel 1948 a Varano (AN), possa ancora svolgere una funzione di educazione e prevenzione socio-sanitaria se inserita nel contesto di identità primarie italiane basate sulle tradizioni alimentari, ecosostenibilità, biodiversità e creatività rigenerativa.

Il progetto è nato in seguito ad una Petizione pubblica orientata alla tutela dell'ambiente e del suolo attraverso il recupero di un edificio scolastico abbandonato da molto tempo all'interno del Parco del Conero.

Il Restauro Conservativo del Patrimonio Storico Minore oltre a rappresentare un valore culturale di conservazione della memoria storica “locale” è simbolico, è basato sull’iniziativa partecipativa dei cittadini per creare un Centro polifunzionale socioculturale,. puntando su reciprocità e solidarietà in assoluta autonomia ecosolidale.

I patrimoni storici “minori”, come risultati di un’azione collettiva, sono inseriti in uno specifico contesto storico-antropologico legato al territorio dal rapporto uomo-ambiente e, proiettati nel futuro, possono affrontare le sfide del come agire in modo propositivo anche sul cambiamento climatico.

Aperto a mutazioni legate ad esigenze funzionali e di ricerca estetica, il progetto SCHOLANOVA si proietta in una visione futura di mutabilità ed adattamento attraverso il recupero dello spazio vuoto, dove nuove idee si possono sviluppare.

Cominciando dall’aspetto normativo di autocostruzione e partecipazione attiva, ma soprattutto alla "presa in cura" delle proprie esigenze di crescita e formazione, SCHOLANOVA sostiene la tutela del territorio dal punto di vista urbanistico, facilitata anche dalla posizione limitrofa tra ambiente urbano-rurale, con possibilità di favorire la coesione e l'integrazione tra la città ed il Parco del Conero, stimolando una visione futura di sostenibilità.

The Scholanova project “Learning Construction Site for the Environment” champions socio-cultural interests and is based on the idea that an abandoned school built in 1948, can be revived to play a vital role in the Italian community as a center for education and socio-health, promoting sustainability, biodiversity and regenerative creativity. A big step forward for this project was the recent success of our public petition to recover this abandoned school building that had remained unused for a long time in the Conero Park. Recovering secondary historical heritage buildings offers an opportunity to preserve our sociocultural roots and memories, and our link with the environment. This can help us make progress against climate change and other issues. This initiative relies on the contributions of time and engagement of ordinary citizens. Our hope is that through collective action we can transform this historical building into a multipurpose center that connects the community with one another, and its members with our environment. Scholanova will support the protection of nature by fostering cohesiveness between urban and rural areas, educating and exploring ideas for future visions of sustanability, and offering a chance to integrate life in the urban city with the Conero Park. The Scholanova project will recover and transform an empty space into a vibrant, inclusive one where new ideas can be developed and come into fruition.

 

Crowdfunding e perché abbiamo bisogno del tuo aiuto

Per poter dare nuova vita all'edificio e trasformarlo in laboratorio e cantiere sociale permanente, è necesaria una serie di interventi strutturali quali:

l'impermeabilizzazione del tetto, la sostituzione del manto di copertura, la verifica e sostituzione di alcuni elementi strutturali, la revisione dell'impiantistica ed il restauro delle pareti esterne. 

Il recupero della ex scuola produrrà riqualificazione e rivitalizzazione della zona ed aprirà una porta verso il Parco del Conero.

Sappiamo che lo stato di conservazione di un edificio condiziona la percezione dei giovani e crea sensazione di degrado in zone paesaggistiche sensibili.

Il degrado crea frustrazione e riduce l'entusiasmo e la partecipazione giovanile trasformandosi cosi in una perdita economica e di benessere mentre un riuso intelligente crea valore aggiunto offrendo funzioni e servizi innovativi, facilitando integrazione ed accoglienza, diversità e problematiche psicosociali attraverso percorsi mirati.

 

Crowdfunding and why we need YOUR help Scholanova will open a door to the Conero Park, connecting us with our history and educating the community. It will be an ongoing project that will develop not only a new physical space, but will also create a social space for learning and knowledge exchange, and engaging with history and the environment. In order to give new life to the building and turn it into a permanent and safe social “laboratory,” we need to accomplish a set of structural renovations including: •    Replacing the worn-down roof •    Waterproofing the roof •    Inspecting and replacing structural elements of the building •    Fortifying and restoring the external walls of the building. Once the old school building is revived, we will transform it into a socio-cultural center, beginning with the launch of  an inaugural series of training programs targeted at engaging people, especially the youth, with Scholanova.

Un ulteriore punto di forza è il connubio arte-benessere e la presa in cura basata sulla ideazione della metodologia del teatro sociale, l’arte dell’ascolto, recitazione, musicoterapia, Jazz and Folk, pittura e Landart che attraverso teorie antropologiche e psicosociali si presentano come dispositivo ad alto potenziale di salute individuale e sociale soprattutto nelle zone critiche di limite urbano-rurale.

La rinascita dell'edificio si trasforma in un approccio sostenibile di restauro/riuso che possa modernizzare il “passato” mantenendosi in sintonia con la memoria storica facilitando la crescita sociale attraverso spazi nuovi per progettazione, laboratori sostenibili, tintura naturale, smielatura, erbe spontanee, ristoro ed ospitalità, biblioteca, infopoint e nuove tecnologie;  rivalorizzerà l'intera area urbana creando possibilità di lavoro e fornendo servizi sociali; ridurrà la mobilità sine causa, creata da noia e mancanza di spazio di aggregazione giovanile, senza dover occupare ulteriori aree urbane di interesse naturalistico. La rilocalizzazione riduce il dispendio energetico e supporta creatività, innovazione implementando il legame con la terra marchigiana sempre fonte di riflessione e di ispirazione creando una “Scuola del Fare e Formare” supportata dai partner, finalizzato alla resilienza e conservazione delle tradizioni.

 

SCHOLANOVA, un progetto continuativo di scambio di conoscenze attribuisce nuove prospettive ai giovani attraverso il recupero della costruzione, lo sviluppo dell'artigianato, la tutela della biodiversità e dell’ambiente in sinergia con il sapere del passato creando nuove opportunità lavorative qualificate all’interno del Cantiere scuola per l’ambiente.

I laboratori formativi del progetto si dedicheranno a materie ben definite come la comunicazione e partecipazione, l’apicoltura e raccolta delle erbe spontanee  http://www.casedelleerbe.it/  a supporto di biodiversità ed agricoltura sostenibile, colori naturali, bioedilizia ed artigianato, formazione sociosanitaria, arte e creatività, teatro e musica. Allo scopo sarà utile allestire un infopoint con nuove tecnologie.

Si imparerà attraverso laboratori “sul campo” che consentono di fare pratica e sperimentare in presa diretta. I cantieri formativi offriranno respiro a chi in difficoltà lavorativa o di formazione mentre il contributo di chi è economicamente autosufficiente sarà dedicato al fondo di recupero della scuola.

Le attività formative saranno strutturate e l’attività rigenerativa supporteranno la coesione sociale.

We have already built a strong and diverse network of Italian artisans, educators, artists and musicians that will contribute different learning opportunities including acting, social theatre, music therapy, painting, among many others. These hands-on programs will give people the confidence to experiment, the chance to develop new skills and the opportuntiy to engage in greater social cohesion. In addition, through the restoration of the Scholanova building, we will have the chance to explore and contribute innovative new ideas to sustainable restoration and reuse. We have already been exploring new approaches to building such new social spaces through incorporating sustainable “laboratories,” green building, natural dyes, beekeeping, gardening and building a modern “library” information point that offers access to new technologies.  We hope this project can help provide learning and inspiration for others interested in reviving old buildings and modernizing the “past” while keeping in tune with our historical roots. We believe this process of breathing new life into abandoned, historical buildings can be an effective, sustainable way to build community, provide a safe space for learning and gathering, and supporting creativity and innovaiton while also minimizing our impact on the environment  http://www.casedelleerbe.it/.

We believe Scholanova will be just the beginning of a longer path.  

Nelle immagini che seguono potete vedere il recupero del primo spazio della scuola per realizzare la scena del film "Post Fata" di Max Miecchi, non appena presa la scuola in gestione in data 5 Settembre 2016. 

 

 https://www.facebook.com/postfata/?fref=ts

Noi ci mettiamo l'energia delle nostre mani .... ed insieme con voi possiamo realizzare che quello che "all'inizio sembrava un idea assurda alla fine diventi realtà" (A. Einstein).

View our progress! Since we began working on the abandoned school building in September 2016, we have already begun restoring and recovering the first few areas of the school with our own time and savings! (Pictured below).

 https://www.facebook.com/postfata/?fref=ts

From this initial work, we already feel the energy in our hands and hearts … and together with you know, we can create real change with Scholanova. As Albert Einstein said, “if at first an idea does not sound absurd, then there is no hope for it.”

 

Attività di progettazione avvicinandosi alla Permacultura “la filosofia del lavorare con e non contro la natura"; osservare con lentezza per acquisire consapevolezza di cosa ci circonda; guardare l'ambiente, le piante e gli animali nel loro habitat per comprendere la dinamica e le conessioni, piuttosto che considerare ogni area come un sistema unico, singolare, separato dal resto”. Guardare l'insieme delle cose e valorizzare "l'intelligenza collettiva".

We believe in designing activities closer to nature and permaculture --  to follow "the philosophy of working with and not against nature.” By slowing down, we can gain greater awareness and collective intelligence of what surrounds us – the environment, plants and animals – to realize that rather than separate individual beings, we are part of a dynamic, connected system.

Creatività guidata dal momento e dal luogo. 

Creativity guided by time and place.

Tutto quello che vorremo realizzare in futuro.......

All that we want to accomplish in the future .......

PERMACULTURA


PERMACULTURA


MANIF-Bottone-web.jpg

11 Ottobre Transition Talk


11 Ottobre Transition Talk


SCHOLANOVA (progetto del recupero della EX-scuola di Varano) organizza una Transition - Talk con Cristiano Bottone (BO) in data 11 Ottobre 2014 alla Mole VanVitelliana nell'aula didattica dalle ore 14:30 alle ore 19:00. 

La Transizione un movimento socioculturale mondiale che attraverso la consapevolezza del cambiamento climatico e dell'esaurimento delle risorse naturali e della dipendenza dal petrolio attiva un cambiamento all'interno delle comunità locali e le conduce dall'attuale sistema economico verso un equilibrio tra risorse locali e globali". Cristiano Bottone è il fondatore di Transition Italia, ed in particolare della prima città di transizione Monteveglio nel 2009. Nel frattempo le città si sono moltiplicate.

LaTransition Talk è una conferenza interattiva sui temi della transizione (cibo locale, risparmio energetico, mobilità sostenibile, autoproduzione e autosufficienza), e sui metodi con cui coinvolgere le persone nella creazione di un futuro positivo. L’approccio delle Transition Town fornisce, infatti, un percorso da seguire e strumenti idonei a recuperare il controllo sull’incertezza socio-econimica che attualmente stiamo vivendo. Un’occasione per capire il modello e gli obiettivi del movimento, conoscere le esperienze dei gruppi attivi in Italia, formulare domande e togliersi dubbi o curiosità. L’incontro sarà coordinato da Cristiano Bottone, fondatore del Movimento di Transizione, che fornirà una panoramica completa per poter realizzare uno stile di vita realmente sostenibile e recuperare la cooperazione con il proprio vicinato. Un buon punto di partenza per coloro che vogliono saperne di più.


11 Maggio 2016


11 Maggio 2016


I Seminaorti


I Seminaorti


Le 4 Stagioni delle Erbe Spontanee


Le 4 Stagioni delle Erbe Spontanee